Angelo Custode dei nati dal 10 al 14 Aprile

5. Mahasiah

Il nome di Mahasiah significa “Dio salvatore”

Appartiene al coro dei SERAFINI

Elemento FUOCO

Domicilio zodiacale da 21° al 25° dell’Ariete

Tramite l’invocazione è possibile ottenere: successo in campo scientifico, e nell’esercizio delle professioni liberali, gioia di vivere, esito positivo negli esami.

Il dono dispensato da Mahasiah è la PURIFICAZIONE

Difetti annullati: orgoglio, megalomania, deviazione sessuale, fanatismo religioso.

Giorni di reggenza: 25 marzo, 7 giugno, 21 agosto, 2 novembre, 13 gennaio. Ora: 1.20-1.20


Quest’Angelo Custode concede l’equilibrio, malgrado un forte desiderio (innato) di comandare di avere ragione ad ogni costo; la possibilità di riconciliare più persone o di fare la pace con tutti; gli incitamenti ad prendere, di cui si può approfittare per integrare rapidamente le conoscenze, ad esempio nel campo della lingua straniera, o in qualunque altro settore suscettibile, di migliorare la nostra esistenza. Pregando quest’Angelo, si può anche migliorare il carattere e, di conseguenza, rendere il proprio aspetto fisico più attraente. Sogni premonitori, comprensione del Messaggio che ci viene dai piccoli fatti quotidiani; piacere delle cose semplici, riuscita negli esami e nella ricerca di un impiego, di un posto di responsabilità; tutto ci si può ottenere rapidamente, da quest’Angelo, con la Preghiera. L’Angelo MAHASIAH influenza la sfera sociale entro la quale agisce la persona. Ciò significa, di fatto, che la spiritualità diffusa intorno a sé dal singolo individuo, gli verrà resa, centuplicata. Spetta, quindi, all’Angelo MAHASIAH, indicarci, ovvero dirci, come l’uomo sia tenuto ad agire, per diventare l’edificio che ospita la divinità operante nei suoi molteplici aspetti, ossia gli Angeli.


Qualità di Mahasiah e ostacoli dall’energia “avversaria”

Le qualità sviluppate da Mahasiah sono carattere accattivante e piacevole, armonia con il mondo e con gli altri esseri umani; capacità di scegliere il cammino giusto, di perdonare e di pagare per le proprie colpe. Successo in campo scientifico e nell’esercizio delle professioni liberali; gioia di vivere, facilità d’apprendimento (nelle scienze come nel misticismo, e riguardo ai misteri dello spirito), esito positivo negli esami.  L’Angelo dell’Abisso a lui contrario si chiama Daniel e rappresenta i fallimenti familiari e scolastici. Ispira orgoglio, megalomania, deviazione sessuale, fanatismo religioso. Porta ignoranza, disinteresse per la cultura e lo studio, svogliatezza e difficoltà nell’apprendere; dissolutezza e malattie del corpo e dello spirito.


Meditazione associata al Nome: guarire

La meditazione associata a Mahasiah si chiama “guarire”. Secondo la Kabbalah questo Nome trasmette un potere spirituale di guarigione, che evoca la liberazione che Mosè seppe portare allo stesso popolo che aveva aiutato a sottomettere: un potere che si ottiene da un lato, meditando sui bisogni degli altri, e sulle nostre opportunità di intervenire in loro aiuto, dall’altro sull’assunzione di responsabilità che consente di rinunciare ad ogni atteggiamento vittimistico.

Meditazione: ora, concentrando la tua visione sulle lettere ebraiche della radice del Nome, senza pensare ad altro, respira e, lasciandoti permeare profondamente e a lungo dal suo significato, pronuncia questa intenzione: per il potere di questo Nome porto l’energia di guarigione al livello più profondo e intenso del mio essere. L’energia della Luce mi pervade e mi mette in grado di prendermi cura, a mia volta, delle persone che hanno bisogno di guarire.


Esortazione angelica

Mahasiah esorta ad aprirsi all’ascolto: di se stessi, del mondo, degli eventi, di tutti gli esseri che la vita ci fa incontrare; ci invita a raccogliere i messaggi di grazia che da ovunque ci giungono per farcene latori per il progresso di tutti.

Di massimo