Angelo Custode dei nati dal 26 al 30 Marzo

2. Jeliel

Il nome di Jeliel significa “Dio caritatevole”

Appartiene al coro dei SERAFINI

Elemento FUOCO

Domicilio zodiacale da 6° al 10° dell’Ariete

Il dono dispensato da Jeliel è l’AMORE

Qualità sviluppate amore universale, pace, fedeltà, rispetto e verità.

Difetti annullati orgoglio, rozzeria, narcicismo, infedeltà, egoismo ed avarizia.

Giorni di reggenza 22 marzo, 4 giugno, 18 agosto, 30 ottobre, 10 gennaio. Ora: 00.20-00.40


Tramite l’invocazione è possibile ottenere: gioia di vivere, vivacità di pensiero, idee utili e concrete, capacità di seduzione, facoltà di amare ed essere amati.

Questo Angelo rappresenta e concede il potere di concretizzazione e di solidificazione di qualunque realtà. Accorda la solidità, la tranquillità, la fecondità (vegetale, animale e umana), la fedeltà del coniuge, e l’obbedienza dei figli. Fa vincere i processi e annulla qualunque litigio, disputa o divorzio. Assicura il successo in attività edilizie, immobiliari, tessili e agricole. Aiuta anche a far carriera nella Polizia, nelle amministrazioni locali e nella diplomazia. Rivela i misteri connessi alle realizzazioni materiali.


Meditazione associata al Nome

La meditazione associata a Jeliel si chiama “ritrovare le scintille”. Secondo la Kabbalah, infatti, la vibrazione di queste lettere consente di ritrovare scintille di Luce spirituale e revitalizzare le nostre energie quando ci sentiamo bloccati e percepiamo che la nostra vitalità si sta esaurendo.

Meditazione: ora, concentrando la tua visione sulle lettere ebraiche della radice del Nome, senza pensare ad altro, respira e, lasciandoti permeare profondamente e a lungo dal suo significato, pronuncia questa intenzione: per il potere di questo Nome, frammenti di Luce vengono sottratti alle entità distruttive che dimorano in me. La loro forza viene interrotta e l’energia divina torna a colmarmi. La vita torna a splendere con crescente intensità mentre, giorno dopo giorno, miliardi di scintille fanno ritorno alla mia anima, che è la loro vera sorgente.

 

 

 

 

 

 

Di massimo